LX1163 Nuova Elettronica – Ricevitore NOAA – APT

Ieri, al mercatino ElettroExpo di Verona ho acquistato il famoso ricevitore NOAA di nuova elettronica, con l’obiettivo di attivare una stazione autonoma di ricezione APT tramite raspberry

LX1163

Sul pannello frontale ci sono i comandi per la scelta del satellite, la sintonia (solo per i meteosat, ormai in disuso) e il volume del altoparlante sul retro, oltre al bottone per avviare la scansione automatica (vedi modifica più in basso).

Retro del KIT

Per comodità ho scelto di togliere l’uscita 12V sul retro e sostituirla con un BNC (per questioni di compatibilità tra il cavo di discesa ed altri ricevitori)

Pannello Frontale

L’interno è ancora originale, ho dovuto sostituire IC5 (un comune LM358) in quanto lo S-Meter non dava segni di vita

Circuito Principale
Dettaglio Scheda Principale
Dettaglio connessioni Ricevitore
La “Scatola Magica”

Il ricevitore è basato su un circuito a doppia conversione (10,7MHz e 455KHz) e un demodulatore FM

Circuito Scansione Automatica

Un piccolo “difetto” di questo ricevitore è che una volta passato il satellite la scansione non riparte in automatico, per risolvere ho trovato una geniale idea di IS0GRB (versione PDF: Circuito Auto Scanner per Ricevitore Meteo LX.1163) che sfrutta un circuito RC che si carica e scarica con il segnale della nota a 2400Hz trasmessa dal satellite e portando a massa il PIN 12 di IC1 riavviando la scansione dopo un certo tempo di “silenzio”. Dal circuito proposto ho eliminato la resistenza da 470ohm e sostituito il trimmer con un 100K per ottenere un ritardo di scansione di circa 20s.

Link dello schema: Schema Elettrico

Elenco componenti: Elenco Componenti

Dettaglio modulo ricevitore: Dettaglio Ricevitore

Documentazione Completa: Schemi_Componenti

Link alla rivista 171: 171_Nuova_Elettronica

Prima Immagine Ricevuta
Immagine ricevuta il 5 Agosto 2018
Precedente In preparazione i primi Panadapter a 70MHz Successivo Ricezione Autonoma dei Satelliti NOAA con Raspberry PI

Lascia un commento